Seleziona una pagina

Oggi è il giorno dell’Equinozio d’Autunno. Un giorno magico e speciale.

Un giorno in cui la luce e le tenebre sono in perfetto equilibrio: le ore del sole e quelle di buio si equivalgono, prima che il buio inizi la sua avanzata trascinandoci con sè nella stagione fredda.

L’Autunno è iniziato, le prime foglie già cadono e la natura si tinge di giallo, arancio e rosso. Sono gli ultimi colori brillanti, gli ultimi attimi di vita, prima del letargo invernale.

L’autunno è una stagione meditativa, di raccoglimento. Raccogliamo i frutti dell’estate e ringraziamo per essi. Riflettiamo su quanto è stato seminato, e su cosa è stato raccolto: non attardiamoci con la raccolta, prendiamoci il tempo per prestare attenzione al nostro giardino interiore. Non lasciamo che i frutti avvizziscano e cadano dagli alberi, ma raccogliamoli e conserviamoli per sopravvivere al lungo inverno che ci aspetta.

Raccogliamo i nostri frutti, le nostre energie: raccogliamoci in noi stessi e ringraziamo per ciò che ci è stato donato dalla vita. Ringraziamo Madre Terra per i momenti belli, e anche per quelli brutti: perchè ci hanno insegnato tanto. Diventiamo consapevoli dei doni ricevuti, e accogliamoli con gratitudine: anche se non sono quelli che ci saremmo aspettati. Potremmo scoprire che saranno proprio questi ad aiutarci nella traversata dell’inverno che incombe.

La Natura ci parla, con il suo Autunno, delle nostre stagioni interiori: ascoltiamo Madre Natura. Osserviamola, bellissima e immortale, eterna nel suo ciclo di morte e rinascita. E impariamo da lei.
Lasciamo cadere le nostre foglie, perchè è così che funziona il ciclo della Vita: solo lasciando andare un pò di noi potremo far fiorire nuovamente il nostro giardino interiore, più bello e rigoglioso di prima.

Lasciamo andare, dunque, le vecchie foglie. Non facciamoci spaventare dall’inverno che bussa alla porta, ma semplicemente osserviamo i nostri cambiamenti mentre accadono: e accettiamoli nella loro intrinseca bellezza.
Lasciamo cadere le nostre foglie. Lasciamole andare, in pace. Lasciamoci andare all’Autunno del Cuore.

 

  • Morgana

Pin It on Pinterest

Share This