Seleziona una pagina

Avevo già scritto qualcosa riguardo al perchè del mio pseudonimo, Morgana McFinn. Un post frettoloso lasciato su Facebook, qualche tempo fa; ma ora che mi sono ritagliata questo spazio web dove scrivere, approfondiamo questo argomento.

Questo nome è nato diversi anni fa, quattro o cinque circa; ed era legato a un personaggio che avevo creato per un gioco di ruolo via chat, ambientato nel magico mondo di Harry Potter.
Per chi non sapesse cosa sono questi giochi di ruolo by chat, si tratta di siti all’interno dei quali ci sono diverse chat; ogni giocatore si crea la sua identità (un profilo), inventa la storia del suo personaggio, e nelle diverse chat andrà ad interagire con altri giocatori. Il tutto avviene scrivendo, e generalmente ogni chat rappresenta un ambiente diverso del “mondo” in cui il gioco è ambientato. Vi faccio un esempio:


[Hogwarts – Sala Grande] Morgana era agitata come non mai; era finalmente stata ammessa alla famigerata scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, e il suo grande momento era arrivato. A breve, il suo nome sarebbe stato chiamato e il Cappello Parlante sarebbe stato posato sulla sua testa, decretando la casata della quale avrebbe fatto parte per tutti i sette anni di scuola successivi.
– Morgana McFinn! – chiamò infine la professoressa; Morgana fece un profondo respiro, si alzò e passo dopo passo andò incontro al suo destino.


E così, un giocatore dopo l’altro, tutti scrivono la loro “azione” tenendo conto di ciò che hanno scritto i giocatori prima di loro. Mi piaceva tantissimo questo gioco di ruolo, perchè dava agli appassionati delle avventure di Harry Potter la possibilità di riscrivere una storia ambientata in quel mondo, tutti insieme; ogni giocatore portava un pò della sua creatività, rendendo lo svolgimento degli eventi sempre imprevedibile e mai scontato.

Morgana McFinn era una quattordicenne pel di carota, scozzese e mezza babbana (per chi conosce il mondo di Harry Potter 😉 ) ed era stata smistata nella casata Tassorosso. Era una secchiona e grazie ai suoi successi scolastici faceva sempre prendere un sacco di punti alla sua casata (non ero io a decidere questo, sia chiaro; queste cose venivano decise dagli admin, quindi ero brava davvero 😛 ).

Purtroppo ho lasciato il gioco prima di farla diplomare, per ragioni di tempo; ma grazie a questa immaginaria ragazzina, ho scoperto il piacere di scrivere. Mi era sempre piaciuto, questo è vero; ma avevo occasione di farlo solo a scuola, con i temi assegnati dai professori di italiano… sempre, lasciatemelo dire, abbastanza noiosi per una come me!

Scrivere della giovane Morgana, invece, mi ha permesso per la prima volta di scrivere di magia, di cose fantastiche, di cose impossibili che diventavano magicamente cose normali. Per questo, quando è stato il momento di scegliere il mio “nome d’arte”, la mia scelta è andata senza esitazioni su questo nome: Morgana McFinn è l’identità attraverso cui ho iniziato a scrivere per il puro piacere di farlo.

Ma ora veniamo al dunque: perchè proprio Morgana, e perchè McFinn?
Per quanto riguarda il cognome, è molto semplice: il mio personaggio era scozzese. Dunque ho modificato appena il mio cognome reale, ho aggiunto il prefisso Mc (tipicamente scozzese) et voilà.

Per quanto riguarda il nome, invece, i motivi sono un pò più profondi.
Capita, a volte, di sentire un nome come “nostro”; non sappiamo perchè, ma ci sentiamo attirati verso un certo nome, sentiamo che è il nostro vero nome. Per me, quel nome è Morgana; un pò per tutto ciò che evoca, prima fra tutte la figura della celeberrima Fata Morgana, sorella di Re Artù.

Un personaggio che è stato dipinto in tutte le salse: benevola e malvagia, curatrice e megera, luce e ombra. Dopo aver sentito il legame con questo nome, ho letto diversi testi che parlavano di lei: e la trovo una figura a dir poco affascinante.
Magari vi parlerò di lei, un giorno o l’altro; per oggi, mi fermo qui. Ora sapete chi è Morgana McFinn e come è nata; missione del giorno compiuta.

Alla prossima, lettori!

morgana-firma

 

 

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito o proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo della nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi